Miglior Notebook sui 500 Euro del 2018

Articolo aggiornato con le ultime novità di Novembre 2018

Non avete grosse necessità in termini di prestazioni? Un notebook di fascia media può sicuramente essere la soluzione ideale per un utilizzo basilare casalingo o anche lavorativo, in vista anche dei nuovi processori di ultima generazione sempre più prestanti anche nei modelli low-cost. Abbiamo deciso di scrivere questa guida per consentirvi di acquistare il miglior notebook 500 euro del momento ma, prima di iniziare, vediamo perchè acquistare un modello simile.

Se si decide di acquistare un portatile 500 euro, significa che si è alla ricerca di un laptop di fascia medio-bassa che sia in grado di garantire fluidità nella ricerca web, nella modifica di documenti e file testuali, una buona qualità nella riproduzione video ma anche una certa fluidità per qualche fotoritocco basilare. Insomma, si è alla ricerca di un articolo in grado di garantire i processi più basilari senza particolari rallentamenti.

In questo articolo abbiamo raggruppato alcuni dei pc portatili da 500 euro migliori, classificandoli secondo le preferenze della redazione. In base ai vari aggiornamenti di questo post, è possibile trovare modelli molto differenti, sia per marca, sia per tipologia: si passa dagli ultrabook ai classici clamshell da ufficio fino ai convertibili e 2-in-1.

Miglior notebook 500 euro del 2018:

 

Huawei MateBook D

portatili 500 euro

Un vero best seller, Huawei punta ad attrarre un pubblico non solo bisognoso di un ultrabook adatto agli spostamenti frequenti ma che sia anche gradevole nelle soluzioni di design, eleganti e non convenzionali. Con un corpo in metallo molto compatto (lo spessore è circa 1,5 cm ed il peso non supera il chilo e mezzo) ma robusto, è la soluzione che si presta alla perfezione per tutti quei professionisti che non vogliono privarsi del loro dispositivo di lavoro in nessuna circostanza e in nessun luogo.

Come processore è stato scelto il nuovissimo Ryzen 5 2500U, superiore all’Intel Core i5-8250u, il quale presenta anche l’ottima GPU Radeon Vega 8, entry-level adatta al gaming. Sono presenti 8 GB di RAM DDR4 e un SSD da 256 GB.

La connettività è garantita dalle prese USB, una di tipo C a 3.1, una 3.0 e 2.0. Inoltre è presente il jack combo da 3,5 mm che può essere usato sia como uscita che come ingresso audio. Chiudono la dotazione hardware l’uscita HDMI per collegarsi a televisori e proiettori e la webcam in formato HD per conference call accettabili.

Come in ogni altro modello di ultrabook, mancano sia la presa di rete che il lettore ottico ma considerato il target di riferimento, ovvero un utente che si muove in continuazione, il deficit non è così pesante. Non manca invece il Bluetooth 4.1.

Vanto della serie MateBook è senz’altro il monitor da 14 pollici IPS che supporta la risoluzione Full HD, il quale riesce a riprodurre uno spettro di colori sopra la media. Per un dispositivo rivolto alla mobilità, non poteva mancare una generosa batteria da 57.4 Wh e la tastiera retroilluminata.

DELL Inspiron 5570

portatile sui 500 euro con processori di ottava generazione

Il nuovo Inspiron 5570 è il prodotto di questo 2018 presentato da DELL per la fascia media. Un portatile che ha subito riscosso successo fra recensori e utenti finale, questo per vari motivi.

Innanzitutto per la costruzione solida: DELL è uno dei pochi produttori che investe molto sui materiali e sul design e questo 5570 ne è la prova. Parlando poi del display, si tratta di un 15,6″ senza infamia e senza lode, con risoluzione Full HD e trattamento antiriflesso (opaco).

Ma parliamo della dotazione hardware vera e propria. Questo Inspiron 5570 è supportato dalla nuova CPU Intel di ottava generazione, Quad Core, i5-8250U, la quale garantisce prestazioni superiori rispetto alla serie U di settima generazioni con gli stessi consumi. Accompagnano il processore 8 GB di RAM DDR4 ed un hard disk interno da 1 TB (linkiamo anche la versione più costosa con HDD e SSD da 128 GB). Specifichiamo che è disponibile uno slot vuoto per aggiungere un altro banco RAM e anche uno slot M.2 dedicato per aggiungere con relativa facilità un SSD, il tutto per rendere ancora più scattante questo prodotto. Inutile dire che manca una GPU dedicata, come per tutti i modelli su questa fascia di prezzo.

HP ProBook 430 G5

miglior notebook 500 euro

Il ProBook 430 G5 di HP è un notebook sui 500 euro per tutta la famiglia che offre una valida soluzione che soddisfa sia le esigenze basilari, sia il bisogno di produttività personale fino ad arrivare all’intrattenimento che accomuna entrambe le generazioni.

La scocca in plastica color argento con inserti grigio scuri, rispetta la tradizione HP e resta nello standard, come le dimensioni del monitor da 13,3 pollici e la risoluzione massima prodotta di 1920 x 1080 pixel. Anche il processore usato per questa soluzione, un Intel Core i5-8250U, apprezzato da molti produttori e da altrettanti utenti per le prestazioni soddisfacenti offerte a un prezzo giusto. La dotazione di RAM ammonta a 4 GB DDR4, con uno slot libero, mentre l’HDD interno offre spazio per 500 GB (7200 RPM).

Classica e completa anche la parte relativa alla connettività con le due uscite video standard VGA e HDMI, il lettore di schede SD, lo spinotto jack combo da 3,5 mm, 2 porte USB 3.0, una USB 3.1 Type-C e il connettore RJ45 per la scheda ethernet. La webcam integrata, la scheda WiFi 802.11 b/g/n e il modulo Bluetooth 4.2 completano la dotazione di questo notebook di HP.

La batteria a 3 celle agli ioni di litio è più che sufficiente per utilizzare il dispositivo senza l’alimentatore per alcune ore mentre il peso poco superiore ai 1,49 Kg e le dimensioni ridotte, rendono il prodotto più adatto ad un uso in mobilità. Inclusa la licenza di Windows 10 Home.

Asus VivoBook S15

notebook 500 euro

Con laptop/ultrabook VivoBook S15, Asus si rivolge ad un utente che cerca un dispositivo maneggevole ma che non abbia prezzi esorbitanti. Un giusto compromesso, dove le prestazioni possono anche passare in secondo piano rispetto alla comodità d’uso e di trasporto.

Nonostante il monitor LED da 15,6 pollici, leggermente più grande rispetto a proposte simili di altri produttori, e alla batteria a 4 celle agli ioni di litio che dovrebbero bastare per oltre 10 ore di utilizzo, il peso di questo ultrabook resta interessante e supera a malapena il chilo e mezzo. Anche le dimensioni sono compatte se si considera che lo spessore totale, da chiuso, non arriva a 18 millimetri. Purtroppo la risoluzione video non arriva al Full HD e si ferma a 1366 x 768 pixel, poco superiore alla qualità massima di acquisizione della webcam integrata che è di 1280 x 720 pixel.

Azzeccata l’idea di Asus di dotare questo portatile con un disco SSD da 256 GB, non troppo spazioso ma sufficiente per un utilizzo professionale e per la produttività. Ottima anche la scelta del processore, il nuovo Ryzen R5 2500U che non può certo competere con soluzioni più costose ma che supera abbondantemente la controparte Intel (i5-8250u). La particolarità di questa CPU è che presenta l’integrazione della GPU Radeon Vega 8, la quale permette di gestire compiti più impegnativi come il gaming in Full HD.

La dotazione RAM da 8 GB DDR4 permette, in accoppiata al processore, di garantire efficienza per un utilizzo quotidiano e lavorativo di fascia medio-bassa.

La dotazione di prese è composta da 4 porte USB (1×3.1, 1×3.0, 2×2.0), dall’uscita HDMI, dal jack audio e dalla porta LAN. La scheda WiFi è del tipo 802.11 AC, quindi la più veloce al momento disponibile. La tastiera con i tasti ad isola e la scocca interamente in metallo, rendono gradevole il design che però non sorprende per originalità. Questo VivoBook S resta, nonostante qualche difetto imposto dal prezzo aggressivo, un ottimo primo ultrabook nel quale Asus è riuscita ad equilibrare in maniera saggia componenti all’avanguardia a soluzioni più economiche alla portata di tutti.


Altre Guide agli Acquisti

Per tipologia

Per fascia di prezzo

Per polliciaggio

Hardware

Accessori

Miglior Notebook sui 500 Euro del 2018
4.5 (89.47%) 19 votes