Miglior Notebook sui 400 Euro del 2018

Articolo aggiornato con le ultime novità di Agosto 2018

Se fino a qualche anno fa la categoria “notebook 400 euro” poteva essere snobbata e quasi non considerata, oggi rappresenta una fetta molto importante nel commercio offline ma soprattutto online, anche grazie ai nuovi processori low-cost che permettono di garantire efficienza per gli utilizzi più blandi, quelli che definiamo quotidiani, come la scrittura e la modifica di testi, la riproduzione video, tutte le attività legate ai social network e la classica navigazione web.

Come già accennato in tutte le altre guide su questo portale, scegliere il portatile ideale non è affatto semplice, dal momento che tra modelli nuovi e vecchi, ogni categoria (e fascia di prezzo) comprende decine e decine di modelli differenti. Proprio per questo motivo, abbiamo deciso di illustrare quelli che consideriamo i modelli meritevoli di essere menzionati, secondo le loro caratteristiche tecniche e costruttive, in modo tale da facilitare la scelta del miglior notebook 400 euro.

Miglior Notebook 400 Euro – Classifica per Prezzo Crescente

 

Asus Vivobook X556UR-XO344T

notebook 400 euro

Con la serie VivoBook, Asus si rivolge a tutti gli utenti che non necessitano delle ultime tecnologie sul mercato ma cercano soluzioni comunque performanti e adatte a ogni utilizzo, dall’intrattenimento multimediale, alla produttività personale e aziendale fino alla navigazione internet confortevole, veloce e appagante senza spendere un patrimonio.

Il modello X556UR-XO344T della serie VivoBook risponde alle caratteristiche sopra elencate posizionandosi nella fascia media del mercato, sia in termini di prezzo che di equipaggiamento hardware. Il design è in linea con il target di riferimento, piacevole soprattutto grazie alla tastiera monoblocco ma senza lasciare esterrefatti per l’originalità. La scocca in plastica, il monitor 16:9 da 15,6″ ed il peso di 2,3Kg non lo rendono sicuramente comodo per l’utilizzo in mobilità estrema votandolo soprattutto a spostamenti sporadici oppure da una stanza all’altra all’interno di casa o del luogo di lavoro.

Dal punto di vista tecnico, il processore Intel Core i5-7200U (un Dual-Core da 2,5Ghz) è più che sufficiente per l’uso quotidiano in internet, per controllare la posta, lavorare con software di produttività e per gustarsi video fluidi in HD. I 4 Gb di Ram DDR4 a 2133Mhz sono appena sufficienti, invece, per le esigenze di Windows 10 senza garantire un elevato multitasking ma lo slot libero permette un upgrade che può arrivare fino a 16Gb. Interessante il comparto video, composto da un processore GeForce 930 MX con 2Gb di Ram dedicata che in qualche modo va ad alleggerire il deficit di memoria totale del sistema.

Oltre al masterizzatore Super Multi DVD, sui bordi della scocca si trovano i connettori USB (uno di tipo USB 3.0, uno 2.0 e uno di tipo C da 3.1), l’uscita VGA, quella HDMI, il jack audio da 3,5 mm, la presa Ethernet a 1Gbit, il lettore multi scheda (SD/SDHC/SDXC) ed una webcam, sopra il display, in formato VGA. Tutto quello che serve, insomma, per collegare i propri dispositivi e utilizzare appieno il portatile, compresa, naturalmente, una scheda wi-fi a 54Mb/s mentre non sono presenti ne il bluetooth ne il 4G.

La batteria, non estraibile, ai polimeri di litio garantisce per una vita più lunga rispetto a soluzioni tradizionali e offre oltre quattro ore di autonomia con un uso normale del notebook. Come da aspettarsi in questa fascia di prezzo, il disco è un classico HDD Sata da 500GB a 5400 RPM.

 

HP 250 G5

portatile 400 euro

Chi è alla ricerca di un portatile economico sui 400 euro o giù di li, può trovare nell’HP 250 G5 una valida soluzione che rispecchia un vantaggioso rapporto qualità prezzo e prestazioni affidabili di medio livello. Un notebook che può far lavorare e divertire senza troppi problemi ma che se da un lato non delude, all’opposto non sorprende nemmeno per le prestazioni, rendendolo idoneo ad un uso lavorativo da ufficio.

Il design, classico con un look total dark grey e plastica opaca, non stupisce ma riesce ad avere il pregio di non sfigurare in qualunque contesto, sia nei pressi del divano di casa che sulla scrivania di un ufficio. Il display a LED da 15,6″ con vetro antiriflesso raggiunge una risoluzione di 1366 x 768 pixel, più che sufficiente sia per usufruire di contenuti multimediali di buona qualità, sia per il lavoro su fogli elettronici, testi, client di email e navigazione internet. La web cam integrata nella cornice del monitor, invece, è una classica VGA, adatta per foto di profili e meno per la video chat.

Per il cuore del 250 G5, HP ha optato per un processore Intel Core i5 7200U a 2,5Mhz per garantire una potenza adeguata per un uso casalingo o professionale per scopi amministrativi. La quantità di RAM è quella ormai minima, ovvero 4GB del tipo DDR4, espandibile grazie allo slot lasciato vuoto ma di difficile accesso per via della struttura unibody del dispositivo. Per gestire i flussi video, non troviamo una GPU dedicata ma quella integrata direttamente nel processore , la classica Intel HD 620, sicuramente non idonea per grafica 3D ma sufficiente per il desktop office o per la navigazione in internet.

Di pregio, invece, la scheda WiFi dual band che può funzionare fino a 300mb/s in 2,4Ghz e a 500mb/s in 5,4 Ghz e il trasmettitore Bluetooth integrato. La licenza di Windows 10 Pro, è la dimostrazione finale che il notebook, pur non sfigurando con un uso multimediale poco spinto, è pensato e progettato più per un uso lavorativo. Anche il disco fisso da 500Gb sata tradizionale a 5400 RPM si attesta nella media del mercato e si adegua alla concorrenza equipaggiando anche un masterizzatore DVD, tre porte USB (di cui solo una in versione 3.1), l’uscita video VGA e HDMI, una scheda di rete 10/100/1000, un lettore di schede SD e il jack audio da 3.5 mm.

La batteria agli ioni di litio a 3 celle permette una buona capacità di carica per assicurare parecchie ore di autonomia e il peso poco superiore ai 3 chili lo rendono abbastanza agile per l’utilizzo in mobilità anche se la bassa qualità delle plastiche non lo rende abbastanza robusto per affrontare viaggi e spostamenti frequenti.

 

Asus P2530UA-XO0119D

miglior notebook 400 euro

Con il modello P253UA Asus propone alla clientela un sistema di media qualità che strizza l’occhio soprattutto ad un’utenza esperta che può in autonomia personalizzare il sistema, magari affidandosi a sistemi operativi alternativi.

La prima cosa che spicca leggendo le caratteristiche del sistema è la mancanza di una licenza Windows, fattore questo che rende interessante il prezzo, inferiore di circa 100€ a soluzioni concorrenti nella fascia di mercato, e che riscuoterà le simpatie degli utenti più smaliziati e smanettoni che per divertirsi con il pc preferiscono installare sistemi operativi nuovi e originali al posto che guardare video o navigare in internet. Ovviamente, è possibile installare Windows come sistema operativo, acquistando anche a pochi euro delle licenze (clicca quì per licenze a prezzi economici).

Il comparto tecnico è comunque più che sufficiente per ogni tipo di utilizzo, essendo però ben consci che se un po’ di tutto di può fare con questo notebook, niente sarà ai massimi livelli. Il processore Intel Core i5 6200 a 2,3Ghz è un discreto propulsore ma i 4 GB di RAM DDR4 e il disco sata tradizionale da 500 GB a 5400 RPM, possono creare colli di bottiglia e rallentamenti. Positivo, invece, lo sportello sulla base della scocca dalla quale si riesce agevolmente ad accedere sia al disco che allo slot libero della Ram per un upgrade veloce e senza troppe paturnie. Da aggiunge alle criticità, la soluzione grafica integrata (Intel HD 520) che non solo mangia memoria al totale del sistema ma non permette ottime performance nella grafica 3D o nella riproduzione video su TV ad alta definizione.

L’equipaggiamento hardware comprende anche una scheda Wifi 802.11n ad alta velocità e la connessione Bluetooth 4.1, una scheda ethernet 10/100/1000, 3 porte USB 3.0 e una 2.0, un lettore di schede SDXC, un masterizzatore DVD, un jack da 3,5 utilizzabile sia come uscita cuffie che come ingresso microfono e le uscite video VGA e HDMI.

Il monitor da 15.6″ antigraffio raggiunge la risoluzione di 1366×768 pixel mentre la webcam integrata è da 0,5mpix. L’aspetto senza fronzoli è reso appena più accattivante dai tasti ad isola smussati e le dimensioni restano comunque compatte. La batteria a 4 celle permette una autonomia dichiarata di oltre 8 ore ma alza notevolmente il peso del dispositivo fino a 2,4kg, non proprio un peso piuma.

 

Altre Guide agli Acquisti

Per tipologia

Per fascia di prezzo

Per polliciaggio

Hardware

Accessori

Miglior Notebook sui 400 Euro del 2018
4.3 (86.67%) 12 votes