Miglior Notebook sui 1000 Euro del 2018

Articolo aggiornato con le ultime novità di Novembre 2018

In questo articolo attentamente curato andremo a vedere, dopo una ricerca approfondita, i portatili sui 1000 euro consigliati dalla redazione. Questa fascia di prezzo offre dei terminali che sono in grado di gestire quasi ogni operazione senza troppi compromessi, anche quelle più difficoltose come il rendering video, la grafica o il gaming.

Questi computer portatili gestiranno con facilità le vostre attività quotidiane grazie all’hardware di fascia alta, a differenza dei computer portatili presenti nelle nostre guide per notebook di fascia entry-level. Sia che tu sia alla ricerca di una valida alternativa al desktop o al netbook per andare a scuola o in ufficio, questa lista pullula di modelli altamente consigliati. Quindi, senza perdere altro tempo, andiamo a vedere i migliori notebook sui 1000 consigliati dalla redazione.

Miglior notebook 1000 euro: classifica per prezzo crescente

 

Asus VivoBook (S530UF-BQ281T)

Massima potenza con la massima libertà, potrebbe essere questo lo slogan che sintetizza tutte le qualità di questo Asus VivoBook (S530UF-BQ281T), l’ultrabook della casa taiwanese che in 1,8 cm (spessore) e in 1,6 Kg è riuscita a concentrare quasi tutta la migliore tecnologia disponibile oggigiorno sul mercato dei notebook. Una soluzione ottima per tutti quegli utenti che necessitano di avere sempre con loro, in ufficio ma soprattutto fuori, uno strumento pratico ma al quale si chiedono performance di alto livello.

Per garantire una grande potenza di elaborazione, Asus ha dotato questo device dell’ottimo Intel Core i7-8550U, un quad-core da 1,8 GHz (4,00 GHz in turbo boost) che al momento corrisponde a una delle soluzioni top sul mercato mobile, con estrema attenzione sia ai consumi che al surriscaldamento. Per approfittare di tutta la velocità che il processore può generare, il VivoBook monta un HDD da 1 TB, ma con 16 GB extra Intel Optane, il quale offre “reattività di sistema senza compromessi per unità di storage ad ampia capacità, rendendo tutte le attività veloci, fluide e semplici”.

La RAM DDR4 da 8 GB è lo standard, almeno quantitativamente parlando, per un prodotto di questa fascia di prezzo, al contrario della GPU dedicata, una Nvidia GeForce MX 130 da 2 GB. Il chip video è comunque adeguato per poter spingere la risoluzione di 1920 x 1080 offerta dal display da 15,6 pollici. Forse qualche problema si potrebbe avere collegando schermi più grandi ma visto l’uso prevalente per cui è studiato questo dispositivo, si sta parlando di eccezioni e non di regole.

Il comparto connettività è ben equipaggiato disponendo di una scheda WiFi ad alte prestazioni dual band 802.11ac più lo standard Bluetooth 4.2, mentre per il collegamento delle periferiche si possono utilizzare le 4 porte USB (una di tipo C a 3.1, una 3.1 di tipo A e due 2.0), più il jack audio e l’uscita HDMI.

Sicuramente Asus con questo VivoBook ha voluto creare un prodotto altamente performante ma per contenere i costi ha rinunciato a qualcosa, come ad esempio ad una licenza Windows 10 Pro, facendo trovare installata la versione Home su un prodotto che per dotazione tecnologica e prezzo, probabilmente è più rivolta ad un uso professionale che ludico. La batteria ai polimeri di litio, integrata e non rimovibile, garantisce grande autonomia anche se il processore metterà a dura prova la sua durata.

Asus ROG Strix GL703GE-GC033T

Chi fosse interessato ad un notebook ad altissime prestazioni da poter utilizzare sia come stazione di gioco che come workstation grafica, sicuramente un’occhiata alle caratteristiche dell’Asus ROG GL703GE-GC033T dovrà sicuramente darla.

Nonostante le dimensioni standard del dispositivo, monta un classico display da 17,3 pollici Full HD IPS, ed il peso di circa 3 Kg, al suo interno le soluzioni tecnologiche sono tante e senza badare ad alcun compromesso. Si ottiene così un notebook potente ed estremamente versatile che potrà accontentare ogni tipologia d’utenza disposta a spendere qualcosa vicino ai mille euro. L’aspetto black metal con i tasti ad isola della tastiera retroilluminati RGB, creano un effetto da film fantascientifico anni 80, quindi molto intrigante per i nostalgici ma anche per quelli che amano il genere futuristico.

Sorprendente anche la dotazione hardware che si trova sotto il cofano, dove il processore Intel Core i7-8750H (da 2,2 a 4,10 GHz) è il fulcro di tutto il sistema. I 16 GB di RAM DDR4 e la scheda video Nvidia GeForce GTX 1050 Ti con ben 4 GB DDR5, sono i propulsori che mettono il turbo a questa soluzione di alto livello Asus.

E visto che questo non scende a compromessi, il comparto dello storage è affidato ad un innovativo quanto geniale sistema ibrido con ben due unità distinte, per il sistema operativo Windows 10 e i programmi più utilizzati è montato un SSD da 256 GB mentre per la memorizzazione dei dati si dispone di un tradizionale HDD da 1 TB a 7200 RPM. Insomma, velocità di esecuzione e quantità di spazio a disposizione entrambi ai massimi livelli senza bisogno di accontentarsi.

Standard la dotazione di entrate ed uscite per dispositivi esterni: troviamo l’uscita HDMI, Mini Display Sport, 3 porte USB 3.0, una di tipo C da 3.1 e una classica USB 2.0, come non manca la presa jack-combo da 3,5 mm, una webcam frontale e il lettore multischeda SD/MMC/SDXC. Connettività assicurata dalla presa ethernet a 1 Gbit, dalla scheda WiFi 802.11ac, velocissima, e dal modulo Bluetooth 4.0 integrato.

La batteria ai polimeri di litio assicura una lunga vita se ben mantenuta e le 4 celle garantiscono ottima autonomia anche in mancanza di alimentazione elettrica. Dobbiamo però considerare che quando questo modello entra a pieno regime, l’autonomia diminuisce drasticamente, scendendo anche sotto le 3 ore di utilizzo.

Con questo notebook, Asus ha voluto accontentare quel mercato di utenti esigenti, disposti a spendere ma a patto che il prodotto sia di valore. Questa soluzione è sicuramente un’ottima scelta per compiti complessi in 3 dimensioni, sia a livello professionale che di gaming avanzato.

Asus VivoBook Pro N580GD-E4087T

Con il VivoBook Pro (N580GD), Asus propone un dispositivo completo e ben carrozzato per la fascia di mercato alta, che ha in utenti evoluti ed esigenti il target di riferimento. Adatto sia al gaming entry level che all’uso professionale grafico, questo notebook è in grado di poter svolgere senza problema ogni compito al quale verrà sottoposto.

Bello fuori e potente dentro, grazie al processore Intel Core i7-8750H, uno dei quad-core di punta del produttore statunitense. La memoria di sistema può contare su 16 GB di RAM DDR4, quantitativo più che discreto per gli usi più disparati mentre la vocazione alla grafica 3D è testimoniata dalla GPU Nvidia GeForce GTX 1050 con 4 GB di RAM DDR5 dedicata.

Tanta potenza, dunque, che non viene limitata dal comparto storage, visto che troviamo un disco fisso HDD da 1 TB a 7200 RPM, in accoppiata ad un SSD da ben 512 GB.

Per quel che concerne i collegamenti, sulla scocca, lo spessore totale è di circa 1,9 cm,  trovano spazio l’uscita HDMI 1.4, due porte USB 2.0, una di tipo-C 3.1 reversibile, una USB 3.0, un lettore di schede SD/MMC. Presente anche la presa di rete 10/10/1000 e per i collegamenti wireless questo notebook monta una scheda WiFi ad alta velocità AC e un modulo Bluetooth 4.2.

Le dimensioni totali non eccessive grazie al display da 15,6 pollici con risoluzione Full HD e al peso di 1,99 Kg lo rendono incline agli spostamenti frequenti. E’ infatti il dispositivo più sottile e leggero della serie VivoBook Pro.

HP Spectre x360 13-AE019NL

Con la serie Spectre x360, HP si propone di andare a coprire quella fetta del mercato di utenti che sognano un dispositivo polivalente, utilizzabile sia come un tradizionale notebook che touch come un tablet. La soluzione offerta dal modello 13-AE019NL, oltre a soddisfare questo pre-requisito, propone anche una soluzione avanzata per chi desidera il massimo della potenza da un dispositivo touchscreen. E’ inoltre inclusa in confezione la Stilo originale HP.

Equipaggiato con il processore Intel Core i5-8250U, la potenza di calcolo non sarà un problema nemmeno nei momenti di utilizzo più intensi. Gli 8 GB di RAM sono, inoltre, una discreta dotazione per non far tentennare il sistema anche sotto stress ma l’aspetto più interessante di questa soluzione è rappresentata dall’SSD PCIe da 256 GB, spazio e velocità uniti per ottime prestazioni di lettura e scrittura anche di voluminosi pacchetti di dati. La scheda grafica integrata, Intel UHD 620, è uno standard per questi notebook convertibili, come ormai la scheda WiFi del tipo 802.11ac con alte velocità di punta lo è per la fascia di prezzo.

Il modulo Bluetooth 4.2, due porte Thunderbolt 3, una di tipo C a 3.1, il lettore di schede SD/SDXC e la presa jack multifunzione (entrata/uscita) completano la dotazione hardware che non lascia insoddisfatti e che può soddisfare tutte le esigenze.

La scocca in alluminio di colore argento naturale rendono elegante questo ultrabook e il monitor da 13,3 pollici con risoluzione 1920 x 1080 (Full HD) è ben integrato, rendendolo piacevole alla vista sia in modalità ultrabook che in quella tablet. Le dimensioni compatte (lo spessore totale di 13,6 mm) ed il peso di 1,26 Kg lo rendono maneggevole ma vista la potenza erogata dal processore, in modalità tablet non si potrà fare a meno di avvertire la generazione del calore prodotta all’interno.

Una soluzione ibrida che gli utenti potranno apprezzare soltanto per la possibilità di avere a disposizione un performante ultrabook con Windows 10 che all’occorrenza può diventare tablet.


Altre Guide agli Acquisti

Per tipologia

Per fascia di prezzo

Per polliciaggio

Hardware

Accessori

Miglior Notebook sui 1000 Euro del 2018
4.4 (87.83%) 23 votes